La spagiria

Spagiria vegetale

La parola spagiria deriva dal greco e significa 'separare ed unire' o, come concetto più allargato 'estrarre il dono degli dei, separando ed unendo'.

Questo concetto costituisce la base dell'estrazione alchemica 'Solve et coagula et habebis Magisterium'.

La spagiria vegetale è pertanto l'applicazione dell'alchimia alla preparazione di estratti ricavati dal regno vegetale.
    La Spagiria
Pratica Spagirica

L'estrazione spagirica si esplica attraverso tre diverse fasi:

fase 1) la pianta, di provenienza biologica o da raccolta spontanea, viene lavorata seguendo ritmi planetari, solari e lunari e viene estratta con tre circolazioni sotto vuoto.

fase 2) Durante le circolazioni si formano nell'estratto il Mercurio (rappresentato dall'alcol etilico) e lo Zolfo (rappresentato dagli olii essenziali e da ciò che viene chiamato 'principio attivo').

fase 3) Ciò che rimane della pianta viene poi calcinato e liscivato per ottenere il Sale, che è il corpo delle piante. Non è liquido né volatile, ma fisso e incombustibile.

Il Sale contiene già in sé gli altri due principi, il Mercurio e lo Zolfo. E' un potente catalizzatore con un'elevata attività terapeutica.
L'unione di questi tre principi, Mercurio, Zolfo e Sale, dopo essere stati separati e ben purgati, imitando la Natura, costituisce l'estratto spagirico.
La pianta ha così la possibilità di esplicare le sue potenzialità e funzionalità al massimo grado.
La gradazione alcolica ottenuta è molto bassa e questo rende questi estratti adatti anche ai bambini ed agli anziani.

 
Microcosmo

Oggi la sapienza e la tecnica della scienza spagirica tornano inalterate e attraverso la cosmetica Microcosmo ci fanno dono di una bellezza vera, naturale, solare.


MICROCOSMO Via Meda 32 - 22035 Canzo (CO) - Tel. 031.684762 - P. IVA: 02119430136